Faq Test Anticorpi Covid-19 - Etilometro ALCO-SERVICE®

Spedizione Gratuita per
ordine minimo di € 90
Vai ai contenuti
TEST Covid-19 IgG/IgM - Domande frequenti

INFORMAZIONI UTILI PER MEDICI E SPECIALISTI
Il test può essere utilizzato come indagine complementare alla ricerca diretta di SARS-Cov-2 nel distretto orofaringeo e delle vie respiratorie, in pazienti senza sintomi di malattia (asintomatici), anche al fine di contribuire a prevenire la trasmissione del virus.

A cosa serve questo test?
Il test serve a sapere se è avvenuta una infezione da SARS- Cov-2. Questa infezione, infatti, può essersi presentata senza alcun sintomo o con lievi sintomi si potrebbe non aver dato importanza.

Cosa può dire il test?
Il test può dare utili indicazioni circa un eventuale contatto del paziente con il virus, attraverso la misurazione degli anticorpi IgM e IgG nel sangue.

Cosa succede quando le IgM e le IgG sono entrambe negative?
Il test è in grado di rilevare infezioni avvenute nei 10 giorni precedenti il momento della rilevazione. Allo stato attuale delle conoscenze il periodo finestra di SARS-Cov-2 è stimato mediamente in 10 giorni a decorrere dalla presunta infezione.
Un risultato negativo pertanto non può escludere che non sia stata contratta l'infezione nei 10 giorni precedenti all'esecuzione di questo test. Ricordiamo che ad oggi il test di conferma per la Covid-19 è il tampone, che viene eseguito con tecniche di biologia molecolare, attraverso la rete di laboratori identificata dal Ministero della Salute e secondo le indicazioni e prescrizioni delle autorità sanitarie.

Cosa succede quando le IgM sono positive?
Se il risultato delle IgM è positivo è necessario che il paziente possa accedere al test di conferma per la Covid-19 (tampone), in accordo con il proprio medico curante o le autorità sanitarie locali.
Il risultato positivo delle IgM in ogni caso non può dare indicazioni sul decorso dell'infezione.

Cosa succede quando le IgG sono positive e le IgM negative?
Se il risultato delle IgG è positivo significa che il paziente ha superato l'infezione Covid-19, ma in ogni caso è consigliata una valutazione clinica del medico curante per eventuali ulteriori considerazioni in merito.

Quando fare il test?
È sempre possibile eseguire questo test, tranne in presenza di sintomi (così come indicati dal Ministero della Salute, ad esempio febbre, sindrome influenzale, tosse, affanno, ecc). In tal caso il test appropriato è il tampone ed è consigliato contattare le autorità sanitarie locali competenti, per ottenere la valutazione del caso e un'adeguata assistenza.

Quando ripetere il test?
Se le IgM e le IgG sono risultate "negative", è necessario ripetere il test almeno 7 giorni dopo il primo prelievo, poiché in caso di infezione in corso è altamente probabile che gli anticorpi IgM diventino positivi alla fine di un eventuale periodo di incubazione.

A cosa serve un esito positivo delle sole IgG?
Premesso che un falso positivo è un'evenienza rara, questo test rimane importante ai fini della prevenzione della trasmissione del virus, a livello epidemiologico, per mappare il territorio e proteggere una data popolazione, determinando il rapporto tra persone che hanno sviluppato anticorpi e persone che ancora non li hanno sviluppati.

Posso infettarmi nuovamente di Covid-19?
Allo stadio delle conoscenze attuali, non è ancora possibile escludere la recidiva di questo tipo di infezione.
RISULTATI NEL REFERTOCOSA VUOL DIRE?
COSA DEVO FARE?
IGM- Negative
IGG- Negative
Nessuna infezione in atto oppure infezione in "fase di incubazione"
Utile la ripetizione del test a 7 giorni per escludere il contagio.
IGM+ Positive
IGG- Negative
È possibile infezione in atto, è possibile che si sia entrati in contatto con il virus.
Rivolgersi al curante e attenersi alle disposizioni delle autorità sanitarie locali.
IGM- Negative
IGG+ Positive
Possibile immunizzazione contro il virus della Covid-19.
È probabile che abbia sviluppato gli anticorpi
In ogni caso il laboratorio consiglia di rivolgersi al curante e attenersi alle disposizioni delle autorità sanitarie locali.
IGM+ Positive
IGG+ Positive
Possibile Infezione in atto, ma non necessariamente recente
Rivolgersi al medico curante e attenersi alle disposizioni delle autorità sanitarie locali.
Torna ai contenuti